<< Dopo aver conseguito la laurea in giurisprudenza presso l'Università di Bologna, con votazione finale di 110/110 e lode, e con una tesi in materia di diritto penale e diritti fondamentali, ho subito svolto sia un tirocinio formativo presso la Procura della Repubblica di Bologna, che la pratica forense. Successivamente, volendo sviluppare la mia capacità di confrontarmi in altri contesti, ho partecipato ad un progetto della durata di un anno in Polonia, in cui mi sono occupata soprattutto di progettazione europea, sviluppo inclusivo della comunità locale e programmazione di attività scolastiche. Grazie a questa esperienza, dunque, ho indirizzato i miei interessi verso il diritto internazionale e comunitario, soprattutto in riferimento ai diritti umani. Tornata in Italia ho svolto alcuni mesi di volontariato presso l’Unicef di Bologna, occupandomi soprattutto di advocacy e fundraising, attraverso mostre fotografiche e attività culturali. Attualmente frequento un master in protezione internazionale dei diritti umani, con specializzazione sul ruolo delle donne nei processi di pace e mediazione e sulle questioni medico e bioetiche che coinvolgono il diritto. E a quest’ultimo proposito lavoro in modalità smart-working presso il Consiglio Nazionale delle Ricerche di Roma. Da qualche anno, essendo appassionata di diritto e politiche sociali, cerco di portare un po’ della mia esperienza alla mia città, attraverso la partecipazione al gruppo “Giovani per Manduria” e “Manduria Lab”, un’associazione politico-culturale volta a promuovere nuovi scenari e possibili sviluppi territoriali. >>